Blog

30 ottobre 2017

Fiera dei Morti nelle vie del centro storico di Perugia

Fiera dei Morti nelle vie del centro storico di Perugia

Fiera dei Morti nelle vie del centro storico di Perugia

Fiera dei Morti, appuntamento con la tradizione nelle vie del centro storico di Perugia

E’ tutto pronto per il via dell’edizione 2017 della Fiera dei Morti, in programma a Perugia dal 1 al 5 novembre con le tre locations tradizionali: Pian di Massiano, Piazza del Bacio e Centro Storico. L’inaugurazione alla presenza del sindaco Andrea Romizi e dell’assessore al commercio, artigianato e mobilità Cristiana Casaioli è prevista mercoledì 1 novembre in tre momenti: alle 10 in piazzale Umbria Jazz a Pian di Massiano, alle 11 in piazza del Bacio, alle 12 in centro storico.

La Fiera rappresenta la più grande mostra mercato del centro Italia ed è da sempre appuntamento tradizionale per i perugini e non. Le tre locations scelte hanno ciascuna una propria connotazione: a Pian di Massiano c’è la fiera tradizionale, piazza del Bacio è l’area degli eventi, ove la mostra mercato si arricchisce di appuntamenti ed iniziative con l’obiettivo di rivitalizzare la zona, il centro storico è la sede dell’artigianato di qualità e delle città gemelle. Gli stand di quest’ultime saranno, per la prima volta, presenti in piazza IV novembre e non in piazza Italia per due ragioni; innanzitutto per dare maggiore valore e risalto alle “gemelle”, rafforzando ulteriormente il rapporto con Perugia.




A Pian di Massiano gli stand rimarranno aperti dalle 9 alle 21, con 481 operatori commerciali, 20 artigianali, 17 produttori agricoli. Sarà possibile trovare prodotti per la persona (abbigliamento e biancheria intima, calzature, pelletteria, bigiotteria, profumeria, abbigliamento sportivo, caccia e pesca); prodotti per la casa (biancheria per la casa, tappeti, mercerie, casalinghi, libri, quadri e stampe); erboristeria, ferramenta, accessori auto, giocattoli;  prodotti alimentari in genere (dolciumi, salumi, formaggi, frutta secca) e punti di ristoro lungo tutti gli itinerari (porchetta, torta al testo, panini, crepes, caldarroste). Tra i prodotti artigiani vi sarà un’ampia scelta di ceramiche, mobili in legno, oggettistica, articoli orientali, ferro battuto e vetro. I produttori agricoli vendono in prevalenza prodotti dei loro fondi: piante da orto e da giardino, frutta, verdura, miele e cipolle. Verrà allestito, come di consueto, un Centro Servizi ove l’ufficio comunale competente si occuperà di gestire le attività amministrative, fornirà assistenza in genere agli operatori commerciali e informerà i cittadini su tutto ciò che riguarda la fiera. In uno stand si trova anche l’Associazione G.B. Vermiglioli che realizza l’annullo postale sulle cartoline commemorative della Fiera dei Morti. In un altro stand è prevista la presenza del Perugia Calcio che continua la propria attività sociale nell’ambito degli eventi tradizionali della Città.

Alcuni spazi all’interno della Fiera, infine, ospitano Associazioni no profit per raccogliere fondi a sostegno dell’attività che svolgono:

Emergency; Croce Rossa Italiana, Unitalsi, Comunità Passionista di Montescosso, Fontenuovo Fondazione Onlus.

Nel centro storico l’orario di apertura sarà 10 – 20, con 80 espositori provenienti dall’Italia e dall’estero. Tra corso Vannucci e via Mazzini ci sarà la  Mostra-mercato delle tipicità artigianali con curiosità, bigiotteria, giardino, articoli per la casa, libri, dischi. A Piazza  IV novembre il Villaggio delle città gemelle, artigianato e street food delle città gemellate con Perugia (Aix En Provence – Bratislava – Übingen – Grand Rapids – Seattle – Potsdam). In  Piazza Matteotti la astronomia dalle regioni d’Italia e d’Europa e street food provenienti da Umbria -Puglia -Lombardia -Sardegna -Marche -Calabria -Sicilia -Trentino Alto Adige -Campania -Veneto –Liguria; e dall’estero Austria (con i Brezel) e Francia. In Corso Vannucci  la mostra-mercato tipicità artigianali. Nell’acropoli, dunque, saranno l’artigianato e le produzioni locali ad essere protagoniste.

A Piazza del Bacio, sempre dalle 10 alle 20, è protagonista invece l’artigianato e il collezionismo.

News