Blog

26 maggio 2018

Cantine Aperte sabato 26 e domenica 27 maggio 2018

Cantine aperte, l’evento dell’enoturismo all’insegna del binomio tra vino e cibo

Cantine aperte, l’evento dell’enoturismo all’insegna del binomio tra vino e cibo

Cantine aperte, l’evento dell’enoturismo all’insegna del binomio tra vino e cibo

 Conto alla rovescia per l’edizione 2018 di Cantine Aperte, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio e che coinvolte tutta Italia.  Dalle degustazioni alle visite in vigna, numerose saranno le iniziative che dalle Alpi all’Etna.

 Saranno 52 le cantine umbre coinvolte in una iniziativa che quest’anno vuole clebrare l’abbinamento del cibo e del vino. Ci saranno cooking show, incontri e pranzi a base di piatti tipici della tradizione. Il motto dell’edizione 2018 sarà “Umbria, che gusto!”. Si comincia sabato con la cena “A tavola col vignaiolo” in venti cantine: Goretti, Chiorri, Santonelli San Marco, Fongoli, Le Cimate, Perticaia, Milziade Antano Fattoria Collealodole, Lungarotti, Terre Margaritelli, Agricola Palazzone, Cantina Poggio Cavallo, Tenuta Vitalonga, Colle di Rocco, Cantina Baldassarri, Roccafiore, Tenuta di San Rocco, Fattoria di Monticello, Madrevite, Pucciarella.

 Tante iniziative in arrivo dunque per l’evento enoturistico più importante in Italia. Dal 1993, l’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli.

Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.

News